Concerti ed eventi a Seregno ( Monza Brianza )
Ingresso con tessera ARCI

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

CESARE MALFATTI CON CHIARA CASTELLO E ALESSANDRO GRAZIAN – IN APERTURA LORENZO BONFANTI DEI MERCANTI DI LIQUORE

6 Aprile 20:30 7 Aprile 1:30

🎸 “I Catari di Monforte a Milano”

Live giovedì 6 aprile al Tambourine di Seregno.
Cesare Malfatti: voce e chitarra
Chiara Castello: loopstation, tastiera e voce
Alessandro Grazian: voce recitante
Francesco Frongia: drammaturgia

In apertura Lorenzo Bonfanti dei Mercanti di Liquore

Un progetto ispirato all’opera “I Catari di Monforte”: un saggio scritto da Domenico Garelli – nonno di Malfatti – che illustra la vicenda dell’eresia catara di Monforte d’Alba (Cuneo), conclusasi nel 1028 con il rogo in Corso Monforte a Milano.

Il saggio di Garelli, pubblicato per la prima volta nel 1979, è stato aggiornato in una nuova edizione, “Monforte d’Alba Storia Di Un’Eresia”, affiancata dalla musica d’autore di Cesare Malfatti.

L’album è stato presentato ufficialmente insieme al libro il 30 Agosto proprio a Monforte d’Alba in occasione della rassegna Settimana Catara, ed è uscito in digitale il 23 Settembre 2022 per Riff Records/Sound To Be.

Prodotto artisticamente dallo stesso Malfatti, “I Catari di Monforte a Milano” attraverso una vocalità candida ed un’ elettronica ipnotica,
l’album è un’ esplorazione musicale sinestetica tra sonorità contemporanee e d’autore.
Chiara Castello partecipa alle voci di tutti i brani del disco, mentre il singolo “Al Castello Del Sir” il cui testo è stato estratto da un poemetto incompiuto di Giovanni Berchet, è stato composto ed eseguito insieme al chitarrista classico Filippo Corbella.

Per i testi, Malfatti si è avvalso delle collaborazioni di Giulio Casale, Gianluca Massaroni, Luca Lezziero, Dany Greggio, Luca Morino, Alessandro Grazian, Luca Gemma, Giuseppe Righini, Angelo Sicurella, Vincenzo Vasi, Alex Cremonesi.

Cesare Malfatti

nasce a Milano il 25 11 1964.
Dopo 17 esami di Ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano e il Centro di Sonologia Computazionale di Padova, abbandona gli studi per dedicarsi completamente alla musica.
Dal 1989 al 1992 è chitarrista degli Afterhours e suona con loro anche a New York e Berlino.
Nel 1993 apre lo studio midi presso il Jungle Sound Station Milano e inizia a collaborare con numerosi artisti tra cui Dj Gruff, Otr, Casino Royale, Ritmo Tribale; fa nascere il progetto La Crus con Mauro Ermanno Giovanardi e Alessandro Cremonesi.
Nel 1995 esce per la Wea “La Crus” che vince il Premio Tenco e il Referendum di Musica & Dischi.
Nel 1997 crea il suo studio personale CHE Studio ed esce “Dentro me” per La Crus.
Nel 1998 produce con Luca Morino e Fabio Barovero “Eldorado” dei Mau Mau allo studio Esagono.
Nel 1999 esce “Dietro la curva del cuore” per La Crus che vince il PIM di Musica di Repubblica.
Nello stesso anno nasce il progetto The Dining Rooms con Stefano Ghittoni e esce “Subterranean Modern” per l’etichetta indipendente Schema Records.
Nel 2001 esce “Crocevia” per La Crus che rilegge il meglio della musica italiana (Premio Tenco 2001), esce inoltre “Numero Deux” per The Dining Rooms che viene licenziato dall’etichetta americana Guidance Recordings con distribuzione esclusiva in Nord America, Germania e Giappone.
Nel 2003 esce “Ogni cosa che vedo” per La Crus e “Tre” per The Dining Rooms ancora licenziato dalla Guidance Recordings
Nel 2005 esce “Infinite possibilità” per La Crus e “Experiment in ambient soul” per The Dining Rooms.
Nel 2007 esce “Ink” per The Dining Rooms.
Nel 2008 esce “Io non credevo che questa sera” per La Crus e produce artisticamente l’album ”Un’altra me” di Syria.
Nel 2011 suona al Festival di Sanremo il brano di Mauro Ermanno Giovanardi “Io confesso”; esce per Adesiva Discografica il primo album solista omonimo fatto a mano e ordinabile via mail a cesare.malfatti@gmail.com ed esce per Schema Records “Lonesome traveler” per The Dining Rooms.
Nel 2013 esce “Due anni dopo”, sempre per Adesiva Discografica, gli 11 brani del primo album più due inediti, tutti risuonati live al CHE Studio da Dodo NKishi (batteria), Giovanni Ferrario (basso), Manuel Agnelli (pianoforte), Vincenzo Di Silvestro (violino), Stefania Giarlotta (seconda voce).
Nel novembre del 2013 esce, ancora per Adesiva Discografica, “Una mia distrazione” album jazz pensato e suonato con il pianista Antonio Zambrini.
Nel settembre del 2015 esce per Adesiva Discografica “Una città esposta” un progetto musicale realizzato in collaborazione con il Comune di Milano. in cui tutte le canzoni raccontano le opere artistiche principali della città avvalendosi per la stesura dei testi di molti autori italiani, tra cui Francesco Bianconi , Paolo Benvegnù, Alessandro Cremonesi e Luca Morino.
Nell’ ottobre 2017 esce per Riff Records “Canzoni Perse” un album di vecchie canzoni “accantonate” nel corso degli anni. Canzoni che vengono riviste, da Stefano Giovannardi e Chiara Castello
Nel dicembre 2018 esce sempre per Riff Records “La Storia è Adesso” un album di 15 canzoni liberamente ispirate alla biografia di Valeriano Malfatti podestà di Rovereto negli precedenti alla Grande Guerra e al delicato passaggio del Trentino da territorio austriaco ad italiano. Scritti, lettere, pubblicazioni su questa vicenda storica generano riflessioni senza tempo. I testi delle canzoni vengono affidati ad autori vari (A.Cremonesi, A.Di Martino, A.Sicurella, L. Lezziero, F. Coppola, A. Grazian, L. Gemma, G. Massaroni, G. Casale). Per gli arrangiamenti musicali vengono utilizzate 4 Macchine Intonarumori inventate negli stessi anni dal futurista Luigi Russolo.

🎟️ sottoscrizione 8 euro + tessera ARCI

🚪 Drink e toasteria dalle 20.30
🎤 Concerto ore 21.30

🥁 Tambourine Via Tenca 16 Seregno
🌐 www.tambourine.it
✉️ info@tambourine.it